Il rischio di nutrire

1 commento

Finalmente sono disponibili tutte le storie raccontate il 30 giugno durante il primo incontro di Agorà. Sono storie molto intense, molto diverse l’una dall’altra. Ascoltarle quella sera è stato emozionante. Sono da rileggere e da condividere. Ho un desiderio da quel momento: che sia stato solo l’inizio. Chi è immerso ogni giorno nell’esperienza educativa ha moltissimo da narrare, si tratta solo di riuscire a stanare in ognuno la voglia di farlo. Questo è un primo contributo. Fatevi un giro sulla pagina Fb di Chinonrischianoneduca, oppure scaricate il pdf qui.

Agoràmmo…

2 commenti

In un’atmosfera alla Liga tra cosce e zanzare, il primo Agorà all’Anfiteatro Martesana di Milano è andato. Sei storie lette in un crescendo di intimità inaspettata. O forse attesa, ma non del tutto sperata. Educatrici ed educatori che raccontano, che scrivono, che leggono. Storie che val la pena di intrecciare. Il pedagogico è anche qui, nella tessitura fine di una narrazione collettiva che apre una conversazione senza un inizio e senza una direzione stabilita. Come accade sul web. Ma ne abbiamo parlato la sera prima, altrove. Il prossimo appuntamento è a novembre. Stay tuned. Ah, un appunto lo farei: troppo poche una trentina di persone per un evento così. Diamoci da fare. I materiali presto li troverete qui, ma non fatevi illusioni, esserci è un’altra cosa.

L’Agorà che verrà

3 commenti

Sono sul pezzo per l’organizzazione finale del primo incontro di Agorà. Siamo al palinsesto e alla struttura scenografica. In effetti un Taccuino non serve solo a buttar giù appunti dei passi appena percorsi, ma anche idee e cose da fare per quelli che verranno. Mi è venuto in mente così, mentre pensavo che è il momento del “trovarobe”, ovvero del trovare e mettere insieme tutto quello che il comitato organizzatore di Chinonrischianoneduca ha pensato bene di mettere in campo per l’allestimento. Dunque, devo cercare un po’ di immagini da proiettare in loop che abbiano a che fare con il tema: educazione, nutrimento e rischio. O anche non necessariamente a che fare, magari basta che siano sufficientemente evocative. Insomma, per dire che si accettano volentieri contributi postati qui ho mandati via mail…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: